TIGRE

    NOME SCIENTIFICO: Vulpes corsac
    DISTRIBUZIONE: Attualmente gli stati in cui è presente in natura sono tredici: Bangladesh, Bhutan, Birmania, Cambogia, Cina, India, Indonesia, Laos, Malesia, Nepal, Russia, Thailandia e Vietnam
    HABITAT: La tigre occupa diversi tipi di habitat, dalle foreste pluviali tropicali, ai boschi di conifere e betulle della Siberia, attraverso le mangrovie delle foreste indonesiane
    CLASSE: Mammalia
    ORDINE: Carnivora
    FAMIGLIA: Felidae
    GENERE: Panthera
    SPECIE: Tigris
    DIMENSIONI: La tigre è il felino più grande del mondo, potendo raggiungere nella sottospecie altaica (tigre siberiana), un peso di oltre 300 kg e una lunghezza di circa 3 m coda esclusa
    RIPRODUZIONE: L'accoppiamento può verificarsi in un qualsiasi periodo dell'anno, ma generalmente è più comune tra il mese di novembre e il mese di aprile. Il periodo di ciclo estrale della femmina dura pochi giorni, nei quali l'accoppiamenti si intensificano in modo da aumentare le possibilità di fecondazione. La femmina dopo una gestazione di circa 93-114 giorni, da alla luce in media dai 2 ai 4 cuccioli(massimo 7), cechi e inetti, del peso di circa 1kg
    STATO DI CONSERVAZIONE: Minacciata
    DESCRIZIONE:

    Questo grande e solitario felino, che da sempre è simbolo di forza e fierezza, è in realtà uno degli animali più vulnerabili del pianeta. Infatti solo nel XX secolo si sono estinte 3 delle 9 sottospecie, attualmente esistono 6 sottospecie di cui una, la tigre della Cina meridionale, a grave rischio di estinzione. Le cause dell’estinzione, sono molteplici, e tutte da imputarsi all’uomo: caccia, medicina tradizionale cinese e distruzione dei territori.




    Ritorna agli animali