PITONE BURMESE

    NOME SCIENTIFICO: Python bivittatus
    DISTRIBUZIONE: India , Nepal , Bhutan , sud-est del Bangladesh , Myanmar , Tailandia , Laos , Cambogia , Vietnam , Nord Malesia , Cina meridionale , Java , Sulawesi , Bali e Sumbawa
    HABITAT: Si può trovare in praterie, paludi, colline rocciose, boschi, valli fluviali, e foreste con radure aperte. Indispensabile la presenza di un bacino idrico
    CLASSE: Reptilia
    ORDINE: Squamata
    FAMIGLIA: Pythonidae
    GENERE: Python
    SPECIE: Bivittatus
    DIMENSIONI: fino a 6m di lunghezza per un peso che può superare il quintale
    DESCRIZIONE:

    Questo pitone è tra i più grandi serpenti del mondo: le femmine possono raggiungere i 6m di lunghezza e i 120kg di peso. Normalmente la taglia media è intorno ai 4 m per le femmine e i 2,5m per i maschi. Una grossa femmina può deporre fino a 50 uova che coverà e proteggerà fino alla schiusa. Questo ofide è stato introdotto in alcune zone degli Stati Uniti, come la Florida, dove in pochi anni si è ambientato e riprodotto, creando non pochi problemi all’ecosistema. In cattività è uno dei pitoni più diffusi, con diverse colorazioni e forme d’allevamento.




    Ritorna agli animali