ISTRICE

    NOME SCIENTIFICO: Hystrix cristata
    DISTRIBUZIONE: diffuso in tutta l’Africa, tranne le aree costiere desertiche di Namibia e Angola, e in Italia, dove sembra essere stato introdotto in epoca romana
    HABITAT: colonizza gli ambienti più disparati grazie alla sua grande adattabilità
    CLASSE: Mammalia
    ORDINE: Rodentia
    FAMIGLIA: Hystricidae
    GENERE: Hystrix
    SPECIE: H. cristata
    DIMENSIONI: un istrice adulto può raggiungere i 75-100 cm di lunghezza con un peso di circa 10-24 Kg
    RIPRODUZIONE: la gestazione dura 3 mesi e vengono alla luce da 1 a 3 piccoli
    STATO DI CONSERVAZIONE: rischio minimo
    DESCRIZIONE:

    E’ il più grande rappresentante dei roditori del vecchio mondo ed è anche uno dei mammiferi africani ed europei più riconoscibile. Le femmine sono spesso più grandi dei maschi: possono anche superare i 20 Kg. Sono erbivori, frugivori, folivori, fitofagi e anche granivori. Sono dotati di una corazza talmente impenetrabile che solo leoni e leopardi osano cacciarlo, non senza conseguenze. Quando si sente minacciato, offre la schiena al suo potenziale predatore e scuote la coda emettendo un suono simile a quello di un sonaglio. Le lesioni provocate dai suoi appuntiti aculei possono portare a morte l’aggressore.




    Ritorna agli animali