GIAGUARO

    NOME SCIENTIFICO: Panthera onca
    DISTRIBUZIONE: dal Sud degli Stati Uniti fino alla Patagonia settentrionale
    HABITAT: fitte foreste vicino ai fiumi, ma possono vivere in ambienti più aridi (es. Argentina) e in alcune parti degli Stati Uniti anche oltre i 2500 metri
    CLASSE: Mammalia
    ORDINE: Carnivora
    FAMIGLIA: Felidae
    GENERE: Panthera
    SPECIE: P. onca
    DIMENSIONI: altezza al garrese, per quanto riguarda il peso il maschio può raggiungere gli 80-90 Kg, mentre la femmina i 70-90 Kg
    RIPRODUZIONE: gestazione di 95-105 giorni, nascita tra i 2 e i 4 cuccioli
    STATO DI CONSERVAZIONE: prossimo alla minaccia
    DESCRIZIONE:

    E’ il più grosso felino americano, il suo nome deriva dal nome indios “Yaguar”, che ha il significato di “colui che uccide con un balzo”. Il giaguaro è un abile arrampicatore e si nutre di grossi ungulati (cervi), grossi roditori (capibara e aguti), pecore e tapiri; talvolta si nutre di pesci e caimani vista la sua familiarità con l’acqua (elemento nel quale dimostra la sua abilità di nuotatore). Le prede vengono spesso trasportate sugli alberi: un esemplare adulto di 70-90 Kg può trasportare una preda dal peso di 360-400 Kg!!! Spesso viene confuso con il leopardo, ma in realtà il giaguaro è più massiccio, con testa più grossa e coda più corta: inoltre abita in un’area completamente differente, vivendo nelle Americhe, mentre il leopardo vive in Africa e in Asia. In questa specie, oltre alla più nota colorazione ancestrale, esiste una forma melanica che presenta anch’essa le tipiche macchie, che ovviamente risultano meno evidenti, esattamente come quanto accade nel leopardo, la cui forma melanica da’ origine alla pantera nera.




    Ritorna agli animali