DROMEDARIO

    NOME SCIENTIFICO: Camelus dromedarius
    DISTRIBUZIONE: Il dromedario è diffuso allo stato domestico in tutta l'Africa del nord, nella Penisola arabica, in India e in gran parte dell'Asia minore
    CLASSE: Mammalia
    ORDINE: Artiodactyla
    FAMIGLIA: Camelidae
    GENERE: Camelus
    SPECIE: Dromedarius
    DIMENSIONI: L’altezza al garrese è di 180-200cm per un peso che va da 400 a 600 kg
    RIPRODUZIONE: il periodo riproduttivo è l'inverno, anche se si è osservato che molto dipende dallo stato nutrizionale, durante il quale, i maschi si affrontano in maniera aggressiva, facendo rumori minacciosi con la bocca, alzando ed abbassando la testa, fino al vero e proprio scontro fisico. Il gruppo sociale è costituito da un maschio , più femmine e i giovani. Le femmine raggiungono la maturità sessuale intorno ai tre anni mentre i maschi verso i sei. La gestazione dura circa 15 mesi al termine della quale nasce un piccolo del peso di circa 37 kg, già dopo alcune ore dalla nascita è in grado di camminare. L'allattamento dura da 1 a 2 anni
    DESCRIZIONE:

    Si pensa erroneamente che il dromedario, al pari del cammello, sia in grado di resistere a lunghi periodi di siccità grazie alle riserve di acqua immagazzinate nella gobba. In realtà questo è falso in quanto la gobba contiene solo riserve di grasso che vengono utilizzate dall'animale per i periodi di carenza di cibo. Infatti se il dromedario rimane un lungo periodo senza nutrirsi, la gobba apparirà piccola e floscia. Sono altri gli adattamenti fisici e fisiologici che consentono al dromedario di resistere un lungo tempo senza bere: ha la capacità di far variare la propria temperatura corporea da 37°C a 41°C durante il giorno e questo gli permette di ridurre al minimo la traspirazione e quindi le perdite d'acqua; riesce a tollerare senza danno una perdita del 30% dei liquidi corporei (per i mammiferi normalmente il massimo è il 15%); ha la capacità di reidratare il corpo molto rapidamente riuscendo a bere fino a 100 l di acqua in dieci minuti.




    Ritorna agli animali