AMMOTRAGO

    NOME SCIENTIFICO: Ammotragus lervia
    DISTRIBUZIONE: Vive in Algeria, Ciad, Libia, Mali, Niger, Sudan e nel Sahara Occidentale, dove però è stato reintrodotto; al di fuori della sua area di distribuzione è stato introdotto in Spagna (isole Canarie, Murcia, Almería), Messico e Stati Uniti
    HABITAT: Zone aride e rocciose, si può adattare a una grande varietà di ambienti
    CLASSE: Mammalia
    ORDINE: Artiodactyla
    FAMIGLIA: Bovidae
    GENERE: Ammotragus
    SPECIE: Lervia
    DIMENSIONI: Lunghezza fino a 150 cm per un peso di 130kg
    RIPRODUZIONE: durante il periodo degli amori (ottobre – novembre), il maschio sfida gli altri pretendenti con spettacolari cariche a testa bassa. La femmina , dopo una gestazione che dura circa 155 giorni partorisce un piccolo (raramente due)
    STATO DI CONSERVAZIONE: A rischio
    DESCRIZIONE:

    Le corna, presenti anche nelle femmine, sono grandi e robuste, divergenti e arcuate in basso e all'indietro, e hanno sezione triangolare. Gli ammotraghi vivono in piccoli gruppi, e sono perfettamente adattati agli ambienti aridi e rocciosi, tanto che possono sopravvivere in totale assenza di acqua, essendo capaci di sfruttare la rugiada notturna e l'acqua contenuta nelle foglie delle piante di cui si nutrono. Nei periodi di estrema siccità, comunque, molti animali non sopravvivono..




    Ritorna agli animali