I nostri animali

Alpaca

Gli alpaca sono allevati in grandi greggi che pascolano ad un’altitudine compresa tra i 3500 e i 5000 m sulle Ande del Perù meridionale, della Bolivia settentrionale e del nord del Cile...

Visualizza la scheda

Bue dei Watussi

Questa razza bovina deriva da una specie selvatica che si è estinta nel 1600, quindi, al giorno d’oggi, non esiste alcuna popolazione in natura. La particolarità fisica che contraddistingue il bue vatusso....

Visualizza la scheda

Cebo dai cornetti

Sono scimmie diurne e arboricole che vivono in gruppi di 8-15 individui: le femmine sono tutte imparentate tra loro, mentre i maschi, raggiunta la maturità sessuale, vanno alla ricerca di altri clan...

Visualizza la scheda

Cinghiale

Il cinghiale è l’ungulato più conosciuto e diffuso; nonostante la forte pressione venatoria, la sua crescita numerica è inarrestabile con un incremento utile annuo del 200%. Alla nascita i cuccioli sono striati...

Visualizza la scheda

Coati

Rispetto agli altri appartenenti della famiglia Procyonidae risulta avere abitudini più diurne; dotati di una forte socialità, i coati vivono in gruppi di 4-25 individui: verso i 2 anni i maschi lasciano...

Visualizza la scheda

Crisocione

Il crisocione è differente dagli altri canidi come il lupo, il licaone o il cuon perché non vive in branco e non caccia grosse prede. Le coppie si formano solo per allevare la prole. E’ un cacciatore...

Visualizza la scheda

Giaguaro

E’ il più grosso felino americano, il suo nome deriva dal nome indios “Yaguar”, che ha il significato di “colui che uccide con un balzo”. Il giaguaro è un abile arrampicatore...

Visualizza la scheda

Highland

Questa razza bovina è nota per la sua rusticità e la sua resistenza ad ambienti estremi, infatti da sempre gli Highland sono stati allevati senza l’ausilio di stalle o ricoveri subendo una forte selezione naturale...

Visualizza la scheda

Ippopotamo

La parola ippopotamo deriva dal greco e ha il significato di “cavallo di fiume”. Esistono solo due specie viventi di ippopotamo al mondo. Il suo ruolo in Africa è importantissimo sia per l’ecosistema...

Visualizza la scheda

Istrice

E’ il più grande rappresentante dei roditori del vecchio mondo ed è anche uno dei mammiferi africani ed europei più riconoscibile. Le femmine sono spesso più grandi dei maschi...

Visualizza la scheda

Lama

Il lama è una delle quattro specie di camelidi sud americani (le altre sono la vigogna, l’alpaca e il guanaco): questi animali venivano allevati non solo come animali da soma, ma anche per ricavare...

Visualizza la scheda

Lichi del Nilo

Sono animali dalle abitudini crepuscolari, attivi principalmente nelle prime ore del mattino e nel tardo pomeriggio. Come tutte le antilopi del genere Kobus è fondamentale...

Visualizza la scheda

Lince

Si nutre di animali di piccole e medie dimensioni come lepri, conigli, volpi, uccelli ed invertebrati. Raramente attacca animali più grandi come cervidi. Cacciatrice crepuscolare e notturna, la lince...

Visualizza la scheda

Lupo

Il lupo è uno dei grandi carnivori italiani ed europei; la sua organizzazione sociale è nota e strettamente gerarchica: il branco. Questo gruppo di individui è guidato da una coppia dominante denominata alfa...

Visualizza la scheda

Macaco giapponese

Vive in branchi misti che vanno da 20 a 100 individui: il rapporto tra maschi e femmine è di 1:3. Tra i soggetti di sesso femminile esiste una rigida gerarchia, mentre non è così per i maschi che spesso tendono...

Visualizza la scheda

Mara'

Questi roditori, chiamati impropriamente “lepri” per via delle loro lunghe orecchie e dell’andatura saltellante, appartengono alla famiglia delle cavie. Sono animali molto agili che possono...

Visualizza la scheda

Procioni

E’ la specie più riconoscibile della famiglia Procyonidae per via della sua tipica mascherina nera, che tanto ricorda la maschera di un bandito. Non risulta essere un gran corridore date le sue corte zampe...

Visualizza la scheda

Puma

Il puma possiede molti nomi diversi (leone di montagna, coguaro, etc.); il suo nome deriva dalla lingua amerinda quechua ed era considerato sacro dagli Aztechi e dai Maya del Messico...

Visualizza la scheda

Scoiattolo comune

Lo scoiattolo comune è un roditore onnivoro che vive prevalentemente sugli alberi. Rimane attivo anche durante la stagione invernale: solo in caso di forti e prolungate nevicate si rifugia per diversi giorni...

Visualizza la scheda

Scoiattolo grigio

Lo scoiattolo grigio è un animale per lo più diurno con picchi d’attività all’alba e al tramonto. Trascorre il suo tempo alla ricerca di cibo (semi e frutta secca) che nasconde nei tronchi d’albero...

Visualizza la scheda

Volpe Corsac

Questa piccola volpe, ben adattata ad ambienti difficili, riesce a sopravvivere con pochissima acqua: i liquidi d cui necessita riesce a reperirli dalle prede. Si nutre di piccoli insetti e di piccoli roditori...

Visualizza la scheda

Wallaby di Bennet

Il wallaby di Bennet è il più grosso tra le specie di wallaby esistenti, tanto che spesso viene erroneamente scambiato per un canguro propriamente detto. E’ un animale che vive da solo...

Visualizza la scheda

Zebra di Grant

La zebra di Grant è la più piccola tra le specie di zebre esistenti, ma anche la più veloce: può toccare gli 85 Km/h! Sono animali gregari che costituiscono gruppi di alcune decine di individui...

Visualizza la scheda

Ammotrago

Le corna, presenti anche nelle femmine, sono grandi e robuste, divergenti e arcuate in basso e all'indietro, e hanno sezione triangolare. Gli ammotraghi vivono in piccoli gruppi...

Visualizza la scheda

Bisonte Americano

Nelle grandi praterie americane, i bisonti si muovono in branchi, spesso molto numerosi. Questi passano la maggior parte del tempo pascolando e ruminando. Le femmine adulte e i loro piccoli...

Visualizza la scheda

Cervo Nobile

Il cervo nobile deve il suo nome al portamento "altezzoso": con il collo eretto e la camminata elegante, si muove leggero ed elegante nei boschi più fitti, nelle praterie a diverse altitudini...

Visualizza la scheda

Dromedario

Si pensa erroneamente che il dromedario, al pari del cammello, sia in grado di resistere a lunghi periodi di siccità grazie alle riserve di acqua immagazzinate nella gobba...

Visualizza la scheda

Gnu dalla coda bianca

Questo gnu, attualmente vive , sia allo stato brado in riserve naturali, che allo stato domestico, in molte zone dell’ Africa meridionale. Mentre in natura il suo carattere e schivo...

Visualizza la scheda

Leone

Il leone è da sempre considerato il re degli animali, forse per l’aspetto fiero e la folta criniera che come una corona gli circonda la massiccia testa o forse perché è il più grosso felino africano...

Visualizza la scheda

Tigre

Questo grande e solitario felino, che da sempre è simbolo di forza e fierezza, è in realtà uno degli animali più vulnerabili del pianeta. Infatti solo nel XX secolo si sono estinte 3 delle 9 sottospecie...

Visualizza la scheda

Yak

Gli yak selvatici passano la maggior parte del loro tempo a pascolare; sono attivi principalmente durante il giorno. Vivono in branchi che possono variare in dimensioni da 20 a 200 individui...

Visualizza la scheda

Salamandra tigre

L’A. tigrinum è un parente stretto dell’Axolotl, però, contrariamente al suo cugino e messicano, compie una metamorfosi completa, anche se a volte lo stadio larvale, la cui normale durata è di pochi mesi...

Visualizza la scheda

Boa

Il Boa costrittore, come quasi tutti i Boidi, è ovoviviparo, ovvero la femmina trattiene le uova al suo interno, fungendo da incubatrice, per dare poi alla luce dei neonati perfettamente formati e indipendenti...

Visualizza la scheda

Camaleonte

Come tutti i camaleonti, anche il camaleonte dall’elmo si ciba in prevalenza di insetti ed altri artropodi come ragni, scorpioni e centopiedi, che cattura con la sua lingua estendibile che può misurare...

Visualizza la scheda

Clamidosauro

La caratteristica che rende unica questa lucertola è il suo peculiare atteggiamento difensivo che consiste nell’aprire una enorme membrana ai lati della testa (clamide), questo grazie a due ossa...

Visualizza la scheda

Drago Barbuto

Il Drago barbuto deve il suo nome alla presenza di una “barba” nella zona golare, formata da escrescenze simili ad aculei, ma flessibili. Quando l’animale si sente minacciato...

Visualizza la scheda

Iguana verde

Questo grosso sauro, ha una dieta quasi esclusivamente vegetariana, nutrendosi di abbondanti quantità di frutta, verdura e germogli, anche se occasionalmente si ciba di uova...

Visualizza la scheda

Insetto Stecco

Questo insetto ha raggiunto un grado di mimetismo eccezionale: soprattutto quando stende le zampe lungo il corpo, infatti, è identico ad un ramoscello . Come per quasi tutti i rappresentanti...

Visualizza la scheda

Drago d'acqua dolce cinese

Nonostante l’appellativo “d’acqua”, questo sauro ha abitudini molto più arboricole che acquatiche: tende infatti a frequentare la porzione di vegetazione che si affaccia su un corso d’acqua...

Visualizza la scheda

Pitone Burmese

Questo pitone è tra i più grandi serpenti del mondo: le femmine possono raggiungere i 6m di lunghezza e i 120kg di peso. Normalmente la taglia media è intorno ai 4 m per le femmine e i 2,5m per i maschi...

Visualizza la scheda

Pitone Reale

Il Pitone reale è detto anche pitone palla perché, quando si sente minacciato, si arrotola in una sorta di palla al cui centro pone la testa: in questo modo nasconde la parte più vulnerabile in mezzo...

Visualizza la scheda

Pitone Tappeto

Il suo nome comune è dovuto al colore e al disegno della sua pelle, che ricorda un tappeto Kilim. E’ il pitone più diffuso in Australia con diverse sottospecie con notevole variabilità a seconda della distribuzione...

Visualizza la scheda

Serpente del grano

E’uno dei serpenti più diffusi negli Stati Uniti con quattro sottospecie e molte “fasi” di colorazione dette “locality” che prendono il nome dall’areale di distribuzione (Florida keys, Miami phase, Okeetee...

Visualizza la scheda

 

Serpente Reale della California

Il serpente reale della California, come molti altri appartenenti al genere Lampropeltis, ha spiccate abitudini ofiofaghe, cioè si nutre di altri serpenti, compresi i velenosi crotali...

Visualizza la scheda

Tegu argentino

Il Tegu è un sauro onnivoro: infatti, oltre ad essere un predatore in grado di catturare prede anche di notevoli dimensioni (es. conigli, uccelli e rettili), si nutre di una gran quantità di frutta e semi...

Visualizza la scheda

Tartaruga di Hermann

Il Tegu è un sauro onnivoro: infatti, oltre ad essere un predatore in grado di catturare prede anche di notevoli dimensioni (es. conigli, uccelli e rettili), si nutre di una gran quantità di frutta e semi...

Visualizza la scheda

Cigno nero

E’ un uccello che vive in grandi colonie, che migrano a seconda del clima per sfuggire ai periodi di maggiore siccità. E’ la copia, in negativo, del più noto cigno selvatico o del cigno reale e in Australia...

Visualizza la scheda

Emu'

L’emù è un uccello sociale che si può trovare in coppia o in gruppi di centinaia di individui. Buon dimorfismo sessuale, il maschio è più piccolo della femmina anche di circa un 10%...

Visualizza la scheda